mastro mobiliere

Portale dell'arredamento

Categorie
Clicca ed entra

Mastro Mobiliere
Tavoli e Sedie
Cucina
Vendita Cucine
Divani e Poltrone
Giorno
Notte
Ragazzi
Illuminazione
Studio
Bagno
Complementi
Giardino Esterni
Porte
Pavimenti
Materassi
Sanitari Rubinetteria
Tende
Clicca ed entra

Negozi & Link
Mobilifici in Italia
Marche Importanti
Sedie
Grandi Catene
Antiquariato
Clicca ed entra

MATERASSI ORTOPEDICI
 

MATERASSI

materassi e letti

scelta del materasso
materassi in Lattice
materassi visco elastici
materassi a molle
materassi ortopedici
materassi ad acqua

 

Il materasso non è semplicemente la parte più comoda del letto. Esso rappresenta il mezzo del nostro importante, prezioso riposo quotidiano. Dormire bene significa lavorare meglio, vivere meglio, essere più sereni.

Più felici, insomma. Il materasso deve essere scelto pertanto con cura, poichè un materasso troppo duro porta l'appoggio di parti delicate del corpo sottoponendole ad eccessivo stress, uno troppo molle non fa altro che dare illusoria comodità, poichè poi il rischio è che al mattino non ci sia una parte del corpo che non ci faccia male.

Spalle, schiena, collo e fianchi sono parti del corpo umano che possono stare bene o male anche solo a causa di un materasso non adeguato.

  • La scelta del materasso

Se il materasso è quello per un letto matrimoniale, è bene innanzitutto trovare l'accordo con il partner, onde evitare problemi in seguito.

Non risparmiare, non badare a spese. Il materasso è importante, fondamentale, se proprio non si può scegliere il meglio, allora è più opportuno aspettare tempi migliori, oppure rinunciare ad altre spese. Non è sul riposo e sul sonno che si deve risparmiare.

Recarsi in un negozio specializzato, non in un grande magazzino. Magari la qualità è la medesima, a seconda delle fasce di prezzo, ma la spesa supplementare è giustificata dalla presenza di personale qualificato in grado di consigliarvi per il meglio e di farvi optare per la soluzione più adeguata.

Studiare con attenzione le descrizioni dei vari prodotti, e acquistarne solo uno che sia a trattamenti antibatterici e fungostatici. Provare il materesso sul serio, sdraiandosi, senza scarpe, appoggiando la testa. Se è vero che non ci si può fare una dormitina di prova, è vero che qualche minuto possiamo concedercelo. Fatte proprie queste conoscenze, è bene ora analizzare i diversi tipi di materasso.

  • Sfoderabili ed anallergici, i materassi in lattice

I materassi realizzati in schiuma di lattice stanno avendo un buon successo negli ultimi anni, grazie anche ai costi che sono diventati alla portata di tutti.
Si tratta di materassi sfoderabili internamente, rivestiti con tessuti di derivazione naturale ed anallergici. I produttori garantiscono questi prodotti al massimo per cinque anni, non perchè lo standard qualitativo sia basso, ma probabilmente perchè le caratteristiche di questi materassi li rendono soggetti ad un precoce deterioramento.

  • Si modellano su di te, i materassi visco elastici

Realizzati con una schiuma, visco elastica, che rende il materasso termosensibile, e capace di adattarsi alla forma personale che ogni essere umano ha, nella sua originalità. Essi si modellano addosso alla persona, notte dopo notte, fino ad offrire il massimo comfort possibile, con una postura corretta, evitando danni alla colonna vertebrale. Sono del tutto anallergici, sfoderabili internamente, trattati prima della vendita (antiacaro e antibatterico), adatti per chi ha problemi di cervicale.

  • Economici ma funzionali, perch scegliere un materasso a molle

La forma più tradizionale ed antica di materassi. I materassi a molle sono stati spesso degradati e considerati di seconda scelta, invece sono sempre oggetti di studio, di ricerche, di approfondimenti medici, di migliorie.

Realizzati, se di qualità elevata, con materiali di alto livello, come il cachemir e il lino, quasi sempre dotati di doppio rivestimento, uno per il periodo invernale ed uno per il periodo estivo. Tutti i grandi marchi li producono e non abbandonano il mercato, segno evidente che il materasso con le molle non è ancora da mandare in pensione.

Le caratteristiche ergonomiche sono di livello elevato, con 5 o 7 zone a portanza differenziata, al fine di accogliere nel migliore dei modi le parti più importanti e delicate del corpo. La garanzia è decisamente più elevata rispetto a quelli in lattice, alcune case produttrici la estendono fino a 20 anni.

  • Riposare bene, vivere meglio grazie ai materassi ortopedici.

La resistenza elastica del piano di riposo rispetto alla pressione che il peso del corpo effettua sul materasso, costituisce il livello di portanza. I materassi ortopedici sono dotati di un livello elevato di questo parametro.

Sono confortevoli, anche se magari non comodissimi, almeno stando alla prima impressione di seduta. Invece essi sono studiati per prevenire patologie anatomiche gravi, soprattutto alla schiena ed al collo, garantendo la miglior postura di riposo possibile.

Essi possono essere sia a molle che misti, oppure in lattice, a seconda delle preferenze e dei prezzi. Se i materassi anatomici sono più morbidi, quelli ortopedici costringono, con una maggiore rigidità, a mantenere una posizione il più possibile diritta. Sono capaci di adattarsi alla corporatura di svariate tipologie di persone, anche se sono pensati e realizzati per essere ideali per persone di corporatura e peso medio o medio elevata.

 

 


MATERASSI DA LETTO
pavimenti per interni

  • Non solo di moda, i materassi ad acqua

Un tempo sogno proibito degli adolescenti, e mezzo praticamente inutile se non dannoso in cui dormire o provare a farlo, oggi i materassi ad acqua sono diventati efficienti ed utili. Sono in grado di non far percepire il movimento dell'acqua, ed alcune ricerche dimostrano che in tali letti ci si giri meno volte. Non dispongono di punti di appoggio, per questo motivo risultano molto comodi. Inoltre, con la possibilità di scaldarli internamente, o di raffreddarli, danno la possibilità di restare comodi ed alla temperatura ideale in tutte le stagioni.

 

Design © 2008 N O N N A net

Link Utili: